iPhone 5: le novità musicali del nuovo gioiellino Apple

apple.com

Tutto il mondo in fibrillazione, nella giornata del 12 settembre ore 19 (ora italiana), per la presentazione in diretta del nuovo gioiellino Apple: iPhone 5.

Insomma, di stravolgimenti abissali rispetto al (comunque recente) 4S nemmeno l’ombra, ma andando più a fondo si può tranquillamente affermare che, su non fate quella faccia, qualche chicca sfiziosa c’è. Che sarà più sottile e luminoso lo avrete saputo tutti. Che lo schermo è stato allungato e che la batteria durerà qualcosina in più pure. Quello che a The Music Portrait preme analizzare sono quelle caratteristiche che hanno a che fare con una delle aree di intrattenimento per eccellenza: la musica.

Quali sono le novità musicali del nuovo oggetto dei desideri? Scopriamole insieme attraverso la trascrizione in diretta di Tim Stevens, Darren Murph e Zach Honig di engadget.com, da me successivamente tradotta, della conferenza tenutasi allo Yerba Buena Center for the Arts di San Francisco. Ecco alcuni punti salienti:

iTunes

  ITALIANO


“Apple adora creare prodotti che abbiano a che fare con la musica. E’ per questo motivo che abbiamo creato iPod e iTunes: questi prodotti hanno finito per rivoluzionare l’industria musicale.”

✔ Su iTunes sono presenti 26 milioni di canzoni.

✔ 20 miliardi di canzoni sono state vendute da 9 anni a questa parte.

✔ L’iTunes store è ora disponibile in 63 nazioni.

✔ Il 60% dei download arriva dai dispositivi mobili.

✔ 435 milioni sono gli account iTunes.

✔ Sarà presto disponibile un nuovo iTunes store per iPad.

✔ Quando ci si trova sulla preview di una canzone, ora si può navigare in altre aree e lasciarla come sottofondo. E si potrà condividere ciò che si ascolta direttamente su Facebook e Twitter.

✔ Più di 200 milioni di persone usano iTunes su Cloud con 15 miliardi di contenuti.

✔ Il nuovo iTunes è decisamente molto più semplice. Si tratta sostanzialmente di una grande griglia, con un’interfaccia molto semplificata. Cliccando su qualsiasi album la finestra si divide, espandendosi e mostrando le tracce. La cover dell’album viene mostrata a lato su sfondo colorato. Cliccando sul nuovo pulsante “In the store” è possibile arrivare direttamente sullo store per comprare nuovo materiale.

✔ Organizzare le playlist ora è molto più facile. Si può tornare velocemente alla libreria senza chiudere la playlist, trascinando le canzoni nella posizione desiderata.

✔ Esiste un nuovo tasto chiamato “Coming next” che può essere utilizzato per cambiare l’ordine delle tracce in arrivo. Sempre all’interno dell’interfaccia è possibile cliccare su “Play next” per mettere in coda una canzone.

✔ Anche l’opzione di ricerca è stata modificata. Cliccando sopra la parola ricercata andremo direttamente all’album o alla playlist.

✔ E’ disponibile anche un nuovo mini-player, di proporzioni molto limitate e discrete. Anche qui ritroviamo il tasto di ricerca.

✔ Dando un’occhiata alla pagina di Born to Run di Bruce Springsteen, per esempio, notiamo che ora vengono mostrate anche le date dei concerti.

  ENGLISH 


“Apple loves creating music products. This is the reason that we created iPod and iTunes, and these products have gone on to revolutionize the music industry.”

✔ 26 million songs in iTunes.

✔ 20 billion songs purchased since its launch 9 years ago.

✔ The iTunes store is now available in 63 countries.

✔ 60% of all downloads come directly from mobile devices.

✔ 435 million iTunes accounts.

✔ We’re looking at a new iTunes store on the iPad.

✔ When you’re previewing a song you can browse away and it’ll keep playing. You can share directly to Facebook and Twitter.

✔ Over 200 million people are using iTunes in the Cloud with 15 billion pieces of content.

✔ The new iTunes is “dramatically simpler”. It’s basically a big grid now, much more simplified user interface.

✔ Click on any album and the window splits, expanding to show the tracks.

✔ The album cover is shown on the side with a colored backing.

✔ Click the new “in the store” button and you can hop right to the store to buy more stuff.

✔ Managing playlists is a lot easier now. You can quickly hop back to your library without closing the playlist and then just drag and drop tracks to where you want them.

✔ There’s a new “coming next” button that you can use to change the order of upcoming tracks.

✔ Or, anywhere in the interface you can click “Play Next” and it’ll enqueue the song to be the next one.

✔ Searching is revised too. Click on anything and it brings you to the album or playlist.

✔ There’s a new mini-player, very tiny and discrete. There’s search in there too.

✔ We just checked out Born to Run by The Boss to click over to Bruce’s artist page, which now has concert dates.

iPod

Si è poi parlato tanto anche dei nuovi iPod: Apple ne ha venduti finora 350 milioni! E ci assicurano che non lo fanno per i numeri ma perché danno grande importanza alla musica, insita nel loro DNA. Insomma, un nuovo iPod nano farà capolino all’orizzonte, con un display piuttosto ampio. Anch’esso, come l’iPhone 5, sarà più sottile e luminoso e avrà come connector il nuovo Lightning.

I tasti saranno più grandi e gli iPod nano saranno disponibili in sette tonalità diverse: argento, nero, viola, verde, blu, giallo e rosso. Sarà presente un tuner FM, per la radio, con possibilità di mettere in pausa e tornare indietro. Oltre alla possibilità di visionare video e di avere un pedometro a disposizione, si potrà utilizzare il bluetooth e, a livello di batteria, verranno garantite ben 30 ore di musica!

Anche l’iPod touch ha subito qualche rifinitura: oltre ad essere il lettore musicale per eccellenza, pare essere anche il più famoso dispositivo per videogame al mondo (così dicono, ma qui avrei numerosi dubbi a riguardo). All’interno del Game Center sono disponibili infatti 175.000 giochi disponibili e 150 milioni di giocatori che ne fanno uso. Il display? Il medesimo dell’iPhone 5! 40 ore di musica, 8 ore di video, funzione panorama (così come il fratellone iPhone 5), Siri inclusa e disponibilità in 5 colori: argento, nero, blu, giallo e rosso.

EarPods

Altra novità? Gli auricolari, altrimenti chiamati speaker. Ad oggi ne sono stati venduti 600 milioni (ad ogni cifra mi viene un sussulto). Gli amici di casa Apple ci spiegano quanto sia complicato realizzare un set di auricolari che possano in qualche modo accontentare ..le orecchie (diverse) di così tante persone! Il nome ufficiale? EarPods (poca fantasia). Si adattano alla geometria delle nostre “parabole” senza creare una sorta di sigillo come quelli precedenti erano soliti fare.

E per finire in bellezza: Foo Fighters live! Anche se, ammettiamolo, in questo caso erano un po’ fuori luogo.. ;)

•••

E voi che ne pensate del nuovo iPhone 5?
E delle novità introdotte per quanto riguarda la sfera musicale?

Aloha From Hawaii: rivivi il concerto di Elvis Presley al Teatro della Luna di Assago!

joeontario.it

Lunedì 19 marzo ore 21 siete tutti invitati a rivivere il famoso concerto di Elvis Presley Aloha From Hawaii al Teatro della Luna di Assago.

L’evento, trasmesso nel 1973 via satellite e ripreso in mondovisione direttamente da Honolulu, nacque come progetto benefico per raccogliere fondi da destinare al Kui Lee Cancer Found in memoria di Kui Lee, musicista hawaiiano di cui Elvis aveva ripreso e reinterpretato I’ll Remember You, presente nella scaletta del concerto.

A livello mediatico, Aloha From Hawaii rimane uno degli appuntamenti più seguiti di sempre: gli spettatori complessivi superarono il miliardo, più di quelli che assistettero allo sbarco sulla Luna!

A distanza di (quasi) 40 anni dalla memorabile data, l’intero concerto verrà riproposto da Joe Ontario, cantante italocanadese e sosia italiano ufficiale di Elvis, accompagnato dalla TCB Band Italy, di cui anch’io farò parte in qualità di corista, insieme ad altri 15 elementi sul palco!

La scaletta, fedele a quella originale, prevede giusto qualche aggiunta sul finale, comprendendo brani come You Don’t Have to Say You Love Me e It’s Now or Never – versioni inglesi e riarrangiate di Io Che Non Vivo e O Sole Mio, fino ad arrivare alla struggente Unchained Melody, per i più immediatamente associabile alla colonna sonora del film Ghost.

Per acquistare i biglietti online su Ticketone cliccate QUI

Il costo va dai 20 ai 27,50 € (comprensivi di prevendita). Vi ricordo che sarà possibile acquistarli anche al Teatro della Luna la sera stessa del concerto!

Se tra i 7 coristi presenti sul palco intravedete un caschetto biondo che non riesce a star fermo e si muove freneticamente a ritmo di musica, ecco, quella sono io! ;-)

Non mi resta altro che lasciarvi con uno dei momenti originali di Aloha From Hawaii e darvi appuntamento a lunedì 19 marzo al Teatro della Luna di Assago per emozionarci ricordando il grande mito che fu – e che inevitabilmente continua ad essere, Elvis Presley. 

Quando: lunedì 19 marzo ore 21
Dove: Teatro della Luna di Assago (di fianco al Forum)
Cosa: Elvis – Aloha From Hawaii (by Joe Ontario & TCB Band Italy)
Tickets: QUI


Listening to:
Elvis Presley – Aloha From Hawaii: Via Satellite
Click here to buy the whole album on iTunes.

Colors: orange, yellow, violet
Feelings: joy, playfulness

X Factor: la finale in 3D e il giorno dopo

In tanti l’aspettavano, in tanti fremevano. Il 5 gennaio alle ore 21.10 iniziava la finale di X Factor 5, per la prima volta nel mondo anche in 3D. E per chi aspetta di vederla domenica su CieloTv, The Music Portrait per una volta farà da spoiler. Beh, potete sempre decidere di non leggere questo articolo, ma già che ci siete..

• Si parte subito in quarta, con la prima manche, quella dei duetti, la più interessante tra tutte, che vede Francesca Michielin duettare con Irene Grandi su “La mia ragazza sempre“, i Moderni duettare con Emili Sandé su “Heaven” e Antonella insieme a Fiorella Mannoia su “Come si cambia“.

xfactor.sky.it

Francesca + Irene
“La tua ragazza sempre” | Voto: 9

Performance bellissima, di quelle che (come direbbe Arisa) tirano su gli zigomi. Vicino ad Irene diventa grande anche Francesca!


xfactor.sky.it


Moderni + Emili 

“Heaven” | Voto: 7+

L’atmosfera che si viene a creare è tra le più belle dell’intera edizione. Ma Emili Sandé canta più di loro quattro messi insieme.


xfactor.sky.it


Antonella + Fiorella

“Come si cambia” | Voto: 8/9

Due tigri dolcissime che si guardano negli occhi sullo stesso palco. Forse però, vederla in questa nuova veste non convince il pubblico.


Frase da ricordare: “Quando entri, alza la testa. Sei tu la regina.” (Fiorella Mannoia ad Antonella)

Momento da dimenticare: “De Forgiaggis” (4 Judges) sul palco – Morgan, Simona, Elio e Arisa sembrano i BeeHive in versione psychorock. Fan sorridere ma ..ridateci i concorrenti!

• E’ dunque il momento degli inediti, già presentati durante la penultima puntata: inizia Francesca con “Distratto“, continuano i Moderni con “Non ci penso mai” e conclude Antonella con “Cuore scoppiato“.

xfactor.sky.it

Francesca
“Distratto” | 
Voto: 8/9

Di una bellezza disarmante, una di quelle canzoni che entrano in testa fin dal primo ascolto, scritta per lei da Elisa e Roberto Casalino (autore e corista di Tiziano Ferro).

xfactor.sky.it


Moderni 

“Non ci penso mai” | Voto: 7/8

Animali da palcoscenico! Si narra che il titolo iniziale di questa canzone fosse “Amo l’estathe”, prodotta dai Two Fingerz con cui io stessa ho avuto il piacere di collaborare insieme ai Flynetz.

xfactor.sky.it


Antonella
“Cuore scoppiato” | 
Voto: 9+

Brano psichedelico, electropop, con un testo molto profondo e poco banale. Tecnica, controllo della voce e presenza scenica davvero invidiabili! E un paio d’occhi ipnotizzanti!

Frase da ricordare: “Un mondo che non canta è un mondo che non respira.” (Luca Tommassini)

Parentesi che vede Fiorella Mannoia cantare il suo nuovo singolo “Io Non Ho Paura” con dietro le migliori immagini dei ragazzi e del loro percorso a X-Factor, ed ecco che arriva, veloce e “indolore”, il verdetto di questa prima manche.

Alessandro Cattelan, dopo la standing ovation (meritatissima) chiamata a suo nome da Luca Tommassini, apre la busta comunicando che la prima a passare il turno per il testa a testa è Francesca. Con il secondo nome, si apprende (purtroppo) che a passare il turno non è Antonella (che a mio modesto parere meritava la vittoria) ma i Moderni. Arisa decide di indossare il lutto in volto e per qualche minuto si allontana dallo studio.

xfactor.sky.it

A stemperare i vari “buuh” del pubblico in studio (e di quello a casa e in rete) ci pensano Morgan e Asia Argento in un duetto psichedelico. Messa da parte la diatriba che li vedeva uno contro l’altra, cantano insieme il loro inedito (!) “Indifference” con musica di Morgan e lyrics di Asia. Raccontano di averla creata dopo aver letto “Gli indifferenti” di Moravia, “anni fa, in una notte buia e tempestosa”.

Frase da ricordare: “Antonella deve sapere, quando andrà a letto stanotte, che per lei c’è una strada tappezzata di pagliuzze dorate.” (Arisa)

• Si passa così all’ultima manche, quella decisiva, che vede Francesca sfidare, con occhi bassi e la sua dolcissima tenerezza, l’estro e la simpatia dei Moderni. E’ tempo di medley, scegliendo tra le varie performance di questa edizione, le tre canzoni che meglio hanno rappresentato il percorso di entrambi.

xfactor.sky.it

Moderni Voto: 8
“Diamonds are a girl’s best friend” + “Fu*k You” + “Judas” 
Big up per il coraggio di non prendersi mai sul serio e per la leggerezza con cui volano tranquilli verso la finale, mettendo in dubbio tutti coloro che li davano per spacciati già dalle prime puntate.

xfactor.sky.it


Francesca Voto: 9

“Someone like you” + “House of the rising sun” + “Whole lotta love” 
Entra con una mantellina stile Harry Potter e riesce a fare le magie anche senza la bacchetta magica. Tanto timida a parlare quanto strabiliante sul palco. Semplice e cangiante!

La manche si conclude con il pezzo acapella, dove i concorrenti vengono lasciati soli, con la propria voce.
I Moderni intonano una bellissima versione uptempo di “Another one bites the dust” dei Queen, mentre Francesca sceglie di cantare “Hallelujah” di Leonard Cohen, ma non risulta convincente come nelle precedenti esibizioni.

Il televoto viene ufficialmente chiuso a pochi minuti dalla mezzanotte (Francesca è minorenne e non potrebbe andare in onda allo scoccare delle 00.01 – bah!).

Da Twitter circolano voci che sono arrivati qualcosa come 772.00 voti – una follia!

E tutti si raccolgono, ridono nervosamente, fanno finta che la mani non stiano sudando. L’emozione è tanta!
Simona Ventura coccola la sua Francesca con un ultimo pensiero: “Non è vero che a 16 anni si è troppo giovani per intraprendere la carriera di cantante. All’estero non succede così. In Italia tendiamo a tenerci i cantanti fino ai cent’anni. Non deve essere un paese per vecchi, deve essere un paese per bravi“. Elio invece è meno prolisso e si complimenta per la mise da messicani dei Moderni.

Il momento è giunto. Alessandro Cattelan estrae la busta e ricorda che chi vincerà si porterà a casa un contratto discografico con la Sony da 300.000 euro! E così si scopre, tra un sorriso e una speranza, che il vincitore della quinta edizione di X Factor (la migliore edizione a mio parere e secondo il parere di tanti) …..è Francesca!

blogosfere.it

E cosa succede a distanza di meno di 24 ore dalla finale? Che i tre protagonisti della finale già regnano indiscussi nella classifica italiana di iTunes, sia per quanto riguarda gli inediti che per i loro EP. Così come sul podio di X Factor, ecco che, anche nelle classifiche di vendita, Antonella si trova al terzo posto, i Moderni al secondo e la dolcissima Francesca al primo.

La più piccola vincitrice di tutte le edizioni del format impara che i sogni sono più vicini di quanto possiamo immaginare. A volte accade, anche a 16 anni.

Francesca Michielin
“Distratto”

Colors: silver, light blue
Feelings: impatience, melancholy
Click here to buy it on iTunes.


I Moderni
“Non ci penso mai”

Colors: yellow, green
Feelings: fun, in a messy mood
Click here to buy it on iTunes.

Antonella Lo Coco
“Cuore scoppiato”

Colors: electric blue, white
Feelings: anger, wisdom
Click here to buy it on iTunes.