Chiara Galiazzo: vincitrice indiscussa di X Factor 6

X Factor: Chiara Galiazzo

xfactor.sky.it

Chiara Galiazzo vince la sesta edizione di X Factor Italia tra lacrime, applausi e standing ovation. Finalmente è la voce che ha la meglio, la genuinità, l’umiltà. Una ragazza di 26 anni che non riesce ancora a capacitarsi della sua bravura, che pian piano si rende conto che agli occhi degli altri è una forza della natura ma distribuisce grazie abbassando timidamente lo sguardo. Una giovane donna che si sente una tra tante e forse solo ora comincia a rendersi conto del suo immenso valore.

Con l’inedito Due Respiri scritto da Eros Ramazzotti, Chiara ha portato sul palco di X Factor una sensibilità fuori dal comune. Ormai pare di vivere in un mondo dove la sfacciataggine, l’eccessivo anticonformismo e la volgarità sono assolute protagoniste, mentre non ci si rende conto che la genuinità, l’onestà e la purezza d’animo sono ancora valori su cui scommettere. Be yourself, everyone else is taken, si dice. È necessario essere come si è, senza troppe costruzioni né omissioni.

Sin dai casting giuria, ai bootcamp (dove c’ero anche io con le mie Kanteria) fino agli home visit, Chiara ha bucato lo schermo con la sua personalità: dolce, svampita, di una ragazza senza filtro che dice ciò che le passa per la testa senza pensare a strategie, complotti o inutili giudizi. Ci ha presentato, grazie alle scelte di Morgan, delle esibizioni davvero magnifiche: dal classico Somewhere Over the Rainbow rivisitato in chiave moderna a Purple Rain di Prince, da I Was Made for Loving You dei Kiss (che l’hanno citata sulla loro pagina ufficiale) ad una emozionantissima L’Amore è Tutto Qui di Piero Ciampi fino ad una versione tanghera di The Final Countdown, per me la migliore tra tutte.

Diversi erano i miei preferiti in questa edizione di X Factor: Alessandro, Daniele, Nice in primis. E naturalmente Chiara, che ha trionfato su tutti, salendo sul 1° gradino del podio, lasciando Ics al 2° e Davide al 3° e proponendoci, inoltre, un dolcissimo duetto con Mika che, sentendola cantare sulle note di Stardust, si è complimentato con lei: “Canti meglio di tante altre star internazionali per cui scrivo e che finiscono, irrimediabilmente, per rovinarmi le canzoni! Te ne sono grato.

Insomma, in un Paese dove le conoscenze, la buona parola e il pressapochismo volano alti, quasi fa strano veder trionfare la giustizia. Lunga vita alla meritocrazia!

In quanto a te, piccola grande Chiara, in bocca al lupo per una strabiliante carriera.
Con i piedi per terra e la testa tra le nuvole.

X Factor: Chiara Galiazzo

facebook.com/chiaragaliazzoofficial

X Factor: Chiara Galiazzo

facebook.com/chiaragaliazzoofficial

X Factor: Chiara Galiazzo

CLICCA SUL BANNER E SCARICA L’EP SU ITUNES!

Annunci

X Factor: la finale in 3D e il giorno dopo

In tanti l’aspettavano, in tanti fremevano. Il 5 gennaio alle ore 21.10 iniziava la finale di X Factor 5, per la prima volta nel mondo anche in 3D. E per chi aspetta di vederla domenica su CieloTv, The Music Portrait per una volta farà da spoiler. Beh, potete sempre decidere di non leggere questo articolo, ma già che ci siete..

• Si parte subito in quarta, con la prima manche, quella dei duetti, la più interessante tra tutte, che vede Francesca Michielin duettare con Irene Grandi su “La mia ragazza sempre“, i Moderni duettare con Emili Sandé su “Heaven” e Antonella insieme a Fiorella Mannoia su “Come si cambia“.

xfactor.sky.it

Francesca + Irene
“La tua ragazza sempre” | Voto: 9

Performance bellissima, di quelle che (come direbbe Arisa) tirano su gli zigomi. Vicino ad Irene diventa grande anche Francesca!


xfactor.sky.it


Moderni + Emili 

“Heaven” | Voto: 7+

L’atmosfera che si viene a creare è tra le più belle dell’intera edizione. Ma Emili Sandé canta più di loro quattro messi insieme.


xfactor.sky.it


Antonella + Fiorella

“Come si cambia” | Voto: 8/9

Due tigri dolcissime che si guardano negli occhi sullo stesso palco. Forse però, vederla in questa nuova veste non convince il pubblico.


Frase da ricordare: “Quando entri, alza la testa. Sei tu la regina.” (Fiorella Mannoia ad Antonella)

Momento da dimenticare: “De Forgiaggis” (4 Judges) sul palco – Morgan, Simona, Elio e Arisa sembrano i BeeHive in versione psychorock. Fan sorridere ma ..ridateci i concorrenti!

• E’ dunque il momento degli inediti, già presentati durante la penultima puntata: inizia Francesca con “Distratto“, continuano i Moderni con “Non ci penso mai” e conclude Antonella con “Cuore scoppiato“.

xfactor.sky.it

Francesca
“Distratto” | 
Voto: 8/9

Di una bellezza disarmante, una di quelle canzoni che entrano in testa fin dal primo ascolto, scritta per lei da Elisa e Roberto Casalino (autore e corista di Tiziano Ferro).

xfactor.sky.it


Moderni 

“Non ci penso mai” | Voto: 7/8

Animali da palcoscenico! Si narra che il titolo iniziale di questa canzone fosse “Amo l’estathe”, prodotta dai Two Fingerz con cui io stessa ho avuto il piacere di collaborare insieme ai Flynetz.

xfactor.sky.it


Antonella
“Cuore scoppiato” | 
Voto: 9+

Brano psichedelico, electropop, con un testo molto profondo e poco banale. Tecnica, controllo della voce e presenza scenica davvero invidiabili! E un paio d’occhi ipnotizzanti!

Frase da ricordare: “Un mondo che non canta è un mondo che non respira.” (Luca Tommassini)

Parentesi che vede Fiorella Mannoia cantare il suo nuovo singolo “Io Non Ho Paura” con dietro le migliori immagini dei ragazzi e del loro percorso a X-Factor, ed ecco che arriva, veloce e “indolore”, il verdetto di questa prima manche.

Alessandro Cattelan, dopo la standing ovation (meritatissima) chiamata a suo nome da Luca Tommassini, apre la busta comunicando che la prima a passare il turno per il testa a testa è Francesca. Con il secondo nome, si apprende (purtroppo) che a passare il turno non è Antonella (che a mio modesto parere meritava la vittoria) ma i Moderni. Arisa decide di indossare il lutto in volto e per qualche minuto si allontana dallo studio.

xfactor.sky.it

A stemperare i vari “buuh” del pubblico in studio (e di quello a casa e in rete) ci pensano Morgan e Asia Argento in un duetto psichedelico. Messa da parte la diatriba che li vedeva uno contro l’altra, cantano insieme il loro inedito (!) “Indifference” con musica di Morgan e lyrics di Asia. Raccontano di averla creata dopo aver letto “Gli indifferenti” di Moravia, “anni fa, in una notte buia e tempestosa”.

Frase da ricordare: “Antonella deve sapere, quando andrà a letto stanotte, che per lei c’è una strada tappezzata di pagliuzze dorate.” (Arisa)

• Si passa così all’ultima manche, quella decisiva, che vede Francesca sfidare, con occhi bassi e la sua dolcissima tenerezza, l’estro e la simpatia dei Moderni. E’ tempo di medley, scegliendo tra le varie performance di questa edizione, le tre canzoni che meglio hanno rappresentato il percorso di entrambi.

xfactor.sky.it

Moderni Voto: 8
“Diamonds are a girl’s best friend” + “Fu*k You” + “Judas” 
Big up per il coraggio di non prendersi mai sul serio e per la leggerezza con cui volano tranquilli verso la finale, mettendo in dubbio tutti coloro che li davano per spacciati già dalle prime puntate.

xfactor.sky.it


Francesca Voto: 9

“Someone like you” + “House of the rising sun” + “Whole lotta love” 
Entra con una mantellina stile Harry Potter e riesce a fare le magie anche senza la bacchetta magica. Tanto timida a parlare quanto strabiliante sul palco. Semplice e cangiante!

La manche si conclude con il pezzo acapella, dove i concorrenti vengono lasciati soli, con la propria voce.
I Moderni intonano una bellissima versione uptempo di “Another one bites the dust” dei Queen, mentre Francesca sceglie di cantare “Hallelujah” di Leonard Cohen, ma non risulta convincente come nelle precedenti esibizioni.

Il televoto viene ufficialmente chiuso a pochi minuti dalla mezzanotte (Francesca è minorenne e non potrebbe andare in onda allo scoccare delle 00.01 – bah!).

Da Twitter circolano voci che sono arrivati qualcosa come 772.00 voti – una follia!

E tutti si raccolgono, ridono nervosamente, fanno finta che la mani non stiano sudando. L’emozione è tanta!
Simona Ventura coccola la sua Francesca con un ultimo pensiero: “Non è vero che a 16 anni si è troppo giovani per intraprendere la carriera di cantante. All’estero non succede così. In Italia tendiamo a tenerci i cantanti fino ai cent’anni. Non deve essere un paese per vecchi, deve essere un paese per bravi“. Elio invece è meno prolisso e si complimenta per la mise da messicani dei Moderni.

Il momento è giunto. Alessandro Cattelan estrae la busta e ricorda che chi vincerà si porterà a casa un contratto discografico con la Sony da 300.000 euro! E così si scopre, tra un sorriso e una speranza, che il vincitore della quinta edizione di X Factor (la migliore edizione a mio parere e secondo il parere di tanti) …..è Francesca!

blogosfere.it

E cosa succede a distanza di meno di 24 ore dalla finale? Che i tre protagonisti della finale già regnano indiscussi nella classifica italiana di iTunes, sia per quanto riguarda gli inediti che per i loro EP. Così come sul podio di X Factor, ecco che, anche nelle classifiche di vendita, Antonella si trova al terzo posto, i Moderni al secondo e la dolcissima Francesca al primo.

La più piccola vincitrice di tutte le edizioni del format impara che i sogni sono più vicini di quanto possiamo immaginare. A volte accade, anche a 16 anni.

Francesca Michielin
“Distratto”

Colors: silver, light blue
Feelings: impatience, melancholy
Click here to buy it on iTunes.


I Moderni
“Non ci penso mai”

Colors: yellow, green
Feelings: fun, in a messy mood
Click here to buy it on iTunes.

Antonella Lo Coco
“Cuore scoppiato”

Colors: electric blue, white
Feelings: anger, wisdom
Click here to buy it on iTunes.