10 Ottimi Motivi Per Guardare Tropico, Il Cortometraggio di Lana Del Rey

Lana Del Rey - Tropico

D’accordo, lo ammetto: ho una cotta per Lana. Ve ne sarete accorti leggendo la mia recensione di Born To Die (The Paradise Edition). Ve ne sarete doppiamente accorti quando l’ho osannata, pur rimanendo pseudo-obiettiva, a seguito del suo concerto di Milano lo scorso maggio. Ebbene, per concludere un capitolo e aprirne un altro Lana ha voluto superarsi. Un giorno si è svegliata e si è detta tra sé e sé: Cià, buttiamo giù il copione (visivo) per il mio primo film (breve). Detto, fatto.

Alla prémière tenutasi mercoledì 4 dicembre al Cinemarama Dome di Los Angeles ha incassato complimenti a gogo e, per ringraziare i fan dell’affetto dimostrato, ha ufficialmente rivelato le prime indiscrezioni sul suo prossimo lavoro (che ha visto la luce nel 2014 e si chiama Ultraviolence). Tropico: 27 minuti di pura libido, diretto da Anthony Mandler, già regista dei video musicali di National Anthem e Ride – a proposito, Time Entertainment l’ha intervistato per cercare di capirci qualcosina in più.

Tornando a noi, ecco i 10 motivi per cui NON potete perdervelo!

1. UTOPIA

Perché vi beccate John Wayne, Elvis Presley, Marilyn Monroe e Jesus Christ (sì, Gesù) in un colpo solo a gossippare contro Adamo ed Eva, come fossero amici di vecchia data.

2. RICONOSCENZA

Perché guardando il modello Shaun Ross (probabilmente modello per passamontagna!) vi ricorderete di quanto sia bello e attraente il vostro moroso nonostante i continui sogni erotici con Johnny Depp.

3. IMMAGINAZIONE

Perché riuscirete a dar forma a tre delle migliori canzoni prodotte dalla signorina Del Rey in Born To Die (The Paradise Edition). E a costo di sembrare ripetitiva mi esprimo ancora una volta a riguardo: ma quanto è spettacolare Bel Air? Se non l’avete ancora ascoltata rimediate subito!

4. COMPASSIONE

Perché tra spogliarelliste, rapinatori e mele morsicate vi sentirete più leggeri nei confronti dei vostri stupidi sensi di colpa. Sì, anche di quel muffin cioccolatoso doppio strato che vi state strafogando mentre leggete questo articolo.

5. CONVENIENZA

Perché – a meno che non siate fan sfegatati – potete risparmiare qualche euro senza acquistarlo su iTunes e gustarvelo free direttamente su VEVO o YouTube. Basta che con quei pochi euro non vi compriate un altro muffin.

6. SHAKERAGGIO SELVAGGIO

Perché le socie di Lana che nel video appaiono come strippers twerkano meglio di Miley. ….Va bene ok, anche Maria De Filippi twerka meglio di Miley. 1 a 0 per voi.

7. DUEPUNTOZERO

Perché con tutto quell’effetto marshmallow vi sembrerà di stare all’interno di un video di Instagram. E vi verrà da parlare a suon di #hashtag.

8. MITOLOGIA

Perché al minuto 2:52 c’è LUI: l’unicorno! Solo per veri hipster.

9. STUPORE

Perché se Lana Del Rey fosse davvero una gatta morta non si spiegherebbe come abbia potuto dar vita ad un concept così grandiosamente assurdo e complesso. A proposito, perché non farci godere per altri 60 minuti e farlo diventare un vero e proprio film? 

10. REDENZIONE

Perché il finale vi lascerà sospesi (letteralmente), incompleti, vulnerabili ma speranzosi. Perché il messaggio che vuol far passare la nostra Lana è che nonostante i nostri insuccessi, peccati, sbagli tutto è (ancora) possibile. Tropico è la breve storia delle seconde opportunità, del potere delle nostre passioni – in questo caso dell’amore e della musica. E della redenzione attraverso essa. È la storia di tutti noi, solo romanzata un po’ per sussurrarci dolcemente all’orecchio.. rialzati e provaci ancora.

GUARDALO QUI

Annunci

Mary J. Blige per la colonna sonora di The Help

freedyo.com

Entrato di diritto nella rosa dei miei film preferiti di sempre, “The Help” (nei cinema italiani dal 20 gennaio) è riuscito ad essere fonte di emozioni e motivazione. Tratto dall’omonimo romanzo di Kathryn Stockett, vede, nella trasposizione cinematografica diretta da Tate Taylor, un cast mozzafiato impegnato a raccontarci la segregazione razziale degli anni ’60 in una storia ambientata a Jackson, Mississippi.

Nella colonna sonora di questo grandioso film troviamo capostipiti della musica quali Ray Charles, Frankie Valli e Johnny Cash e, last but not least, uno dei pilastri dell’R&B odierno: Mary J. Blige che, grazie ad una ballad intensa e la passione che da sempre la contraddistingue, ci accompagna mano nella mano tra desideri, priorità e quella solidarietà femminile che ogni tanto ci sfugge di mano e che andrebbe invece coltivata.

The Living Proof” parla del viaggio che ciascuno di noi si ritrova ad intraprendere, della volontà di prendere in mano la propria vita per tornare a respirare, sorridere e a condividere la propria storia con gli altri riscoprendo l’aiuto reciproco e il sostegno comune. 

“It’s gonna be a long long journey | It’s gonna be enough hill climb
It’s gonna be though | It’s gonna be some lonely nights | But I am ready to carry on
I am so glad the worst is over | I can start living now
I feel like I can do anything | And finally I am not afraid to breathe

Anything you said to me | And everything you do
You can’t deny the truth | Cause I am the living proof
So many thoughts fight | They just can’t make it through
But look at me | I am the living proof | Oh yes I am

Thinking about life been painful | Yes it was | Took a lot to learn how to smile
So now I am gonna talk to my people about the storm
Oh so glad the worst is over | I can start flying now
My best days are in front of me | I am almost there | Cause now I am free

Everything you say to me | And everything you do
You can’t deny the truth | Cause I am the living proof
So many those who fight | They just can’t make it through
But look at me | I am the living proof

I know where I am going | Cause I know where I have been
I am gonna feel starts that showing | I am gonna keep rolling | That’s the way that I will

Everything you say to me | And everything you do
You can’t deny the truth | Cause I am the living proof
So many those who fight | They just can’t make it through
But look at me | I am the living proof

Nothing about my life has been easy | But nothing is gonna keep me down
Cause I know a lot about today | And I know yesterday
So I am ready to carry on | Oh Lord.”

luzbox.wordpress.com

The beautiful thing about these women is that they were very smart. They chose to walk in love and forgiveness. To speak to so many women with this song means a lot to me. I wanted to be involved with this film, because I think we need to encourage each other more, we are here to tell a story.” (Mary J. Blige)