MySpace torna all’arrembaggio! Parola di Justin Timberlake.

Justin Timberlake - MySpace

myspace.com

La difficile ma non impossibile rinascita di MySpace? Affidata al volto di Justin Timberlake, of course. L’attore-cantante-imprenditore ha comprato lo scorso anno parte della società fondata nel 2003 (e ormai abbandonata) da Tom Anderson. Tra l’altro, chi non si ricorda la foto-meme di Tom? Appariva ovunque sul social network, era quasi un’immagine rassicurante.

Dal 2008 in poi, il declino totale. Ormai surclassato da social network più potenti (Facebook in primis e Twitter) e da competitor musicali (YouTube, Spotify, ReverbNation, SoundCloud), MySpace cade in disuso, colpa anche dell’interfaccia non proprio intuitiva.

Ma una nuova era sembra essere alle porte. I’m bringin’ sexy back è il motto di Mister Timberlake e sono sicura che lo metterà in atto anche per questa sfida. O almeno, ci proverà. Lui stesso ha pubblicato sul web, tramite il suo account Twitter, un video teaser su ciò che sarà il nuovo MySpace.

JT MySpace Video Teaser

@jtimberlake

Eccolo qui:

So what?

►► Innanzitutto è possibile collegarsi a New MySpace per richiedere un invito e diventare tester, lasciando nel box il vostro indirizzo mail.

►► Gli utenti potranno collegarsi tramite Facebook e/o Twitter.

►► Si avrà la possibilità di aggiungere foto agli status update.

►► Il box di ricerca sarà implementato e si potrà navigare tra gli album, le canzoni del momento e molto altro.

►► Gli iscritti potranno creare delle vere e proprie compilation chiamate Mixes.

►► Pare che questa volta l’interfaccia sarà pulita, gradevole e utilizzerà la modalità drag-and-drop.

►► Ci sarà, a vantaggio degli artisti, una maggiore interazione con i fan, comprensiva di statistiche alla mano.

•••

Che dire? Da grande fan di quello che fu il glorioso MySpace (date una sbirciata al mio vecchio profilo musicale), sono piuttosto curiosa di conoscere tutte le novità, le funzionalità e il valore aggiunto che hanno voluto (e dovuto) dargli per distinguerlo e differenziarlo dai colossi social. Pensare che nel 2006 e dintorni gli utenti di MySpace superavano quelli di Google mentre Facebook e Twitter erano ancora in fasce fa quasi impressione: è che il web cambia così vorticosamente e non perdona chi rimane in fondo.

Aprirsi all’interazione con gli altri social network potrebbe essere vincente, così come uscire dalla nicchia per arrivare alla massa. Che abbiano però sbagliato a lasciare quel My invece di un più incoraggiante OurSpace?

New MySpace

Clicca sull’immagine e richiedi l’invito!

Una risposta

  1. Pingback: Ryan Leslie LIVE @ Melkweg, Amsterdam [INTERVISTA + RECENSIONE] | THE MUSIC PORTRAIT

E tu che ne pensi? Lascia un commento!

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...