Coachella Music Festival 2012: il reportage fotografico

Greetings | coachella.com

Il Coachella Valley Music and Arts Festival si è concluso e, come ogni anno, ha lasciato soddisfatti i presenti e invidiosi gli assenti. Per chi non lo sapesse, questo festival – dal nome buffo e simpatico, si tiene negli Empire Polo Fields di Indio, in California, da ben 13 anni. Con qualche palma qua e là ma rigorosamente in mezzo al deserto, ogni anno a fine aprile migliaia di persone si danno appuntamento per vivere un’esperienza strepitosa a contatto con la natura, con la gente ma soprattutto con la musica. Sorprendente è vedere, in mezzo al pubblico, personaggi famosi di ogni tipo – fan anche loro delle buone sensazioni: sono stati avvistati Kristen Stewart, Rihanna, Katy Perry, Richie Sambora.

Quest’anno il festival si è riproposto in due lunghi weekend di sole (almeno per loro): 13-14-15 + 20-21-22 aprile. Da sempre, la prassi è avere un’interminabile lineup: gli artisti iniziano le loro performance nel pomeriggio per poi culminare a notte fonda. Scopriamo insieme chi si è esibito quest’anno!

Lineup | coachella.com

Strepitosi gli artisti, senza dubbio. Ma ciò che ha reso ancora più indimenticabile questa full immersion è stata l’aggiunta dei cosiddetti ologrammi: vere e proprie riproduzioni di artisti scomparsi (eppure ancora così presenti) che hanno letteralmente mandato in visibilio migliaia di persone! Avete presente i film in 3D tanto in voga? Ecco, fate finta di vedere lo stesso ma senza occhialini. Non vi dico quanto avrei voluto essere lì per “vedere” Michael Jackson, Aaliyah, i Nirvana – potrei andare avanti all’infinito!

Quello che è sulla bocca di tutti? L’hologram di Tupac, quasi fosse vivo e vegeto, nella performance con Snoop Dogg e Dr. Dre!

Holograms | @hypebeast

E ora attiviamo la nostra immaginazione più fervida e proviamo a far finta di essere stati lì anche noi, per 6 giorni di musica non-stop, a cantare a squarciagola le canzoni degli artisti che più stimiamo, ad urlare alla vita.

Tra foto ufficiali e quelle scattate da chi c’era (postate poi su Twitter) ecco una galleria di best moments di un Woodstock in chiave decisamente moderna, tra sole cocente, bottiglie d’acqua, tanta spensieratezza e una meravigliosa colonna sonora a far da sottofondo.

Visita il sito ufficiale!

E tu che ne pensi? Lascia un commento!

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...