Raphael Saadiq: cronaca di un concerto multiforme

fluxuryb.com

Non capita tutti i giorni di avere una personalità musicale come quella di Raphael Saadiq qui in Italia. Molti di voi non l’avranno mai sentito nominare, ma chi è innamorato perso della black music e di tutte le sue sfaccettature, riconoscerà in questo nome la versatilità di un artista davvero eccelso.

All’anagrafe Charlie Ray Wiggins, Raphael Saadiq è stato ospite ieri sera de La Salumeria della Musica a Milano – un locale intimo che ricorda le atmosfere clubbin’ americane e che trasuda jazz e blues da tutti i pori, per il suo tour europeo.

Nel 1988 fonda, insieme al fratello e al cugino, il gruppo dei Tony! Toni! Toné! sfornando successi tra cui la famosissima Let’s Get Down. Nel 1995 Raphael lascia il gruppo e si dedica ad altri progetti, tra cui quello con i Lucy Pearl (e non potete capire l’emozione quando ieri sera ha intonato Dance Tonight) e quello solista che sta appunto portando avanti da diversi anni.

Multiforme è l’aggettivo che ho scelto per riassumere il concerto di ieri. Quest’uomo ha carisma da vendere e riesce a passare da brani funky a slow jamz con estrema facilità. Il suo repertorio spazia da sonorità blues, jazz fino ad arrivare a beat uptempo in cui è difficile dire alla propria testa di stare ferma.

Te lo vedi lì, sul palco, vestito in modo semplice, con un sorriso che accecherebbe chiunque e pensi che avrà, su per giù, una trentina d’anni. Poi fai un rapido calcolo e ti rendi conto che ha iniziato a cantare a fine anni ’80, vai a controllare sulla sua bio e rimani esterrefatta quando scopri che ha la bellezza di 46 anni. E’ la musica che rende Raphael così fresco, genuino e piacevole.


Un timbro sottile, pieno di colori, un controllo della voce impeccabile, una presenza scenica perfetta, una poliedricità musicale che lo vede suonare anche il basso. Last but not least, una band di tutto rispetto. Quattro musicisti (con altrettante bellissime voci), due coristi (BJ Kemp ed un’inarrestabile Erika Jerry) e tanta passione.

Da Be Here (singolo di successo scritto e cantato insieme a D’Angelo) a Don’t Mess With My Man (delle En Vogue) passando per l’ultimo singolo di successo Stone Rollin’, Mr. Saadiq conferma la sua bravura tenendosi stretto il posto sul podio dei migliori artisti nu-soul in circolazione. 

foto: Corrado Pettinato

foto: Corrado Pettinato

Per concludere, vi lascio con una delle mie canzoni preferite. Enjoy!

Raphael Saadiq feat. Teedra Moses – I Want You Back 

E tu che ne pensi? Lascia un commento!

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...