Giorgia: cronaca di un concerto che riempie l’anima

lapagina.ch

La vedi lì, piccola, apparentemente fragile, su un palco gigantesco, davanti a più di 10.000 persone in visibilio. E per un attimo resti col fiato sospeso, in attesa della prima delle tante note che si susseguiranno in più di 2 ore di spettacolo.

E lei, sulle note di Come Saprei, spiazza tutti con una risata. In ombra, illuminata da un fascio di luce, indossa una tutina LED che cambia colore e lascia spazio, a fine canzone, al battito di un cuore. E’ una Giorgia in grande forma quella che si vede sul palco del Forum di Assago, una Giorgia che, nonostante i tre anni di pausa da live e concerti causa maternità, ha fiato da vendere, canta, balla, si diverte, sorride e dialoga con i fan – non troppo però: “Due concerti e ho già fatto troppe gaffe, ho deciso che parlerò poco stasera“, sapendo già che non manterrà fede alla sua promessa. A fine canzone, ci si potrebbe benissimo alzare e tornare a casa soddisfatti, ma già che siamo lì..

Giorgia fa il suo saluto in un video pre-registrato, facendoci riflettere e chiedendoci cosa c’è Dietro Le Apparenze, titolo del suo ultimo album e dell’omonimo tour che partirà effettivamente il 3 marzo da Padova. Le date di Castel di Sangro – L’Aquila (19 gennaio), Roma (21 gennaio) e Milano (24 gennaio) sono state infatti delle anteprime (e che anteprime)!

Torna sul palco con una lezione di vita: “L’umanità fa grossi passi verso il progresso, ma pochi passi verso se stessa” e intona Spirito Libero che presto si trasforma in un omaggio a Lady Gaga sulle note di Born This Way. E’ prassi, nei suoi concerti, quella di omaggiare i grandi della musica pop odierna, così aveva fatto anche nel suo penultimo tour, cantando quello che era il singolo che andava per la maggiore, No One di Alicia Keys.

Sulle prime note di E’ L’Amore che Conta, prima canzone presente nel suo ultimo lavoro, il pubblico impazzisce. Da lì Giorgia ci prende per mano e ci porta indietro nel tempo con Gocce di Memoria e Per Fare a Meno di Te.

Impronta funkeggiante per Vado Via e La Gatta che ci regala una Giorgia in versione decisamente graffiante.

Tempo di medley che vede collegate tra loro Strano il mio Destino, Infinite Volte e L’Eternità. Ciò che c’è di più bello in questo concerto, oltre alla sua fantastica voce, sono proprio gli arrangiamenti – particolari, incalzanti, a volte quasi controtempo, frutto di una band davvero eccelsa.

foto: Lisa Montani

E’ il momento del terzo cambio d’abito (dopo la tutina LED della prima canzone, Giorgia si era presentata con chiodo in pelle e minigonna mozzafiato). Nel frattempo, chitarre, basso, tastiere, batteria e coriste (delle eccezionali Diana Winter e Chiara Vergati) danno vita ad una rivisitazione di Get Up di James Brown per riaprire la pista a Giorgia (gonna in frange che ricorda i ritagli di carta velina che si fanno da bimbi e vento alla Marilyn) in Dietro Le Apparenze.

Da Girasole a Vivi Davvero, in cui dipinge il ritratto della nostra società, si arriva ad una delle più belle interpretazioni live mai sentite in vita mia: E Poi, la canzone che tutti conoscono e che – ammettiamolo – è ormai sentita e strasentita, prende una nuova forma. Giorgia gioca con eleganza e leggiadria a suon di acuti e mostra, qui più che mai, un controllo della voce e una tecnica invidiabile. Sul finale, “la notte che non passa mai” viene ripetuta in loop da lei e dal bassista nonché direttore musicale Sonny T in un continuo volteggiare che fa sperare che le parole pronunciate diventino realtà. Non si può che restare estasiati di fronte a cotanta perfezione: scatta la standing ovation di tutto il Forum di Assago.

Il pensiero che balena in testa è che, dopo tutto questo carico di emozioni, ci voglia una mezz’ora di pausa per interiorizzare e metabolizzare il tutto, ma Giorgia è risoluta e vuole ripagarci per l’affetto dimostrato. Si continua dunque con Dove Sei, Tu Mi Porti Su (che nella versione originale la vede duettare con Jovanotti – rumors dicono che fosse presente al concerto!) e Un’Ora Sola Ti Vorrei indossando una camicetta con rondini dorate e bretelle rosse firmata Frankie Morello.

Arriva probabilmente il momento più intenso dell’intera performance: Di Sole e D’Azzurro (che da sola vale il prezzo del concerto) viene presentata in una strabiliante versione che vede sul palco il coro gospel di bianco vestito “Sat&Bi” diretto da Maria Grazia Fontana (che riesce a dirigere anche il pubblico – “Riesci a fa’ cantà tutti” le dichiara Giorgia) che porta spontaneamente alla seconda standing ovation della serata.

foto: Lisa Montani

Ci si avvicina così alla fine del concerto: Giorgia continua la sua escalation con Sembra Impossibile per poi passare a Il Mio Giorno Migliore che fa ballare tutto il Forum. Si continua con le danze con I Gotta Feeling dei Black Eyed Peas che vede una Giorgia ancora super carica (nonostante siano passate le due ore di concerto)!

Vi dedico un altro paio di canzoni, giusto per.. Poi mi son messa sta gonna luccicante, che faccio, me ne vado?“: giunge il momento dei saluti con l’emozionante Chiaraluce e, come ultimissimo pezzo, Resta La Musica, dedicata al suo gattone Filippo che da qualche mese non c’è più. “Grazie Milano” ed ecco che la magia svanisce e il Forum si svuota sulle note registrate di Inevitabile, in duetto con Eros Ramazzotti.

Ancora meglio di come la ricordassi, decisamente superiore alle aspettative (già altissime). Su Twitter qualcuno ha buttato lì la provocazione: “Gran bella voce, ma non sa tenere il palco”, ma sembra come andare a cercare l’ago in un pagliaio. Non sarà un animale da palcoscenico, ma con una voce così le si può perdonare di tutto.

E poi a noi Giorgia piace perché è spontanea, vera, sincera, usa pancia e cuore, senza troppi fronzoli tipici delle popstar dei giorni nostri. Chissenefrega se non ha ballerini o fuochi d’artificio. A noi bastano e avanzano le sue (altissime) note, le sue lezioni di vita nascoste in quello che ciascuno crederebbe un semplice concerto, a noi basta che ci riempia l’anima.

E scusate se è poco.


ACQUISTA LA SPECIAL EDITION
DELL’ULTIMO ALBUM DI GIORGIA
A PREZZO SPECIALE!

Giorgia Senza Paura

CLICCA QUI!

  1. hai perfettamente ragione…. è stato un concerto da nodo alla gola! quante emozioni riesce sempre a regalare Giorgia!è semplicemente fantastica e con la sua voce riesce a scaldare il cuore di chi l’ascolta!!!!!!

    Mi piace

  2. Il mio commento arriva troppo tardi ma come si suol dire:”meglio tardi che mai” giusto? :p
    Bè alla fine c’è poco da dire, solo che sono più che d’accordo con le tue splendide parole. Giorgia ha la capacità di arrivare al cuore, alla pancia, alla mente e all’Anima di ognuno di noi che la seguiamo da anni, e SCUSA SE E’ POCO!!!! Non ha bisogno di circi costruiti ad arte con tanto di ballerini, effetti copiati a Madonna o Gaga, scale o effetti speciali basta la sua immensa VOCE che riesce a riempire qualsiasi posto, perchè lei ha un dono:LA VOCE PIU’ BELLA D’ITALIA, una tra le più belle al mondo!!!
    Bisogna esserne veramente ORGOGLIOSI!
    Grazie per la tua recensione:bellissima!!

    Mi piace

E tu che ne pensi? Lascia un commento!

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...